la masserie, il vini
   
la masserie
la masserie - azienda la masserie - i vini

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

         

L'olio

La varietà autocna da cui si produce olio eccellente ha diverse denominazioni, a seconda delle zone in cui gli ulivi sono coltivati da decenni. Tutti, però, sono riconducibili agli olivi storici, che possono raggiungere in alcuni casi anche i 1000 anni di età: si tratta degli oliveti che producono l’oliva corniola, il cui nome deriva appunto dall’attitudine del tronco a incornarsi su se stesso e l’Olivastra dall’origine selvatica della pianta.

La produzione dell’olio di queste piante, oggi ripresa, era stata abbandonata per motivi di mercato: infatti, a partire dalla seconda metà degli anni 70, a causa dei costi e tempi di produzione elevati, gli oliveti autocni furono soppiantate da quelli di importazione. Una nuova pianta di Corniola inizia a dare frutti solo dopo 5-6 anni, a fronte delle varietà importate dalla Toscana che già al secondo anno vanno in produzione. Elevati sono anche i costi di raccolta, perché la Corniola-Olivastra diventa molto grande e bisogna salire sul tronco per raccogliere le olive; le varietà Toscane, più basse, possono essere raccolte in piedi da terra. Ma negli ultimi tempi, nuove esigenze di mercato come il risparmio sui fitofarmaci e l’utilizzo di operai specializzati provenienti dalla Macedonia, hanno reso di nuovo conveniente la coltivazione degli Oliveti di Corniola-Olivastra.

Negli ultimi anni, infatti, gli impianti di olivo importati si sono mostrati più sensibili all’attacco di malattie e di parassiti, tanto da costringere i coltivatori ad usare pesticidi sempre più forti. L’origine selvatica, invece, mette a riparo la Corniola-Olivastra da molti parassiti, se si eccettua la larva della mosca dell’olivo che può essere neutralizzata anche con metodi biologici. Così, oggi, le coltivazioni dell’Olivo storico sono riprese e l’olio extravergine di oliva di cornaiola si dimostra essere sempre più un grasso vegetale “buono” per le arterie e l’apparato digerente, può essere consumato ogni giorno ed il costo non è neanche tanto elevato.

Le zone di coltivazione migliori per la varietà cornaiola sono quelle collinose della provincia di Caserta a ridosso degli Appennini, che vanno dal Massico fino a Capua.

Sono 60 le piante di olivastra cornaiola della ns. azienda agricola con un’età media di 150 anni. La produzione varia a seconda delle annate ma di media è di circa 400 qt., mentre la resa in olio e di 12 litri per quintale.

   

olio


i
vini

Trias
Pallagrello nero
Sensus
Pallagrello nero
Oblivium
Casavecchia
Vulturnus
Pallagrello nero
Vinalia
Casavecchia
Tres Frigidae
Pallagrello bianco
 
         
vino la masserie  
    LA MASSERIE © 2010          Azienda Vinicola, località Masseria Vecchia 81041 Bellona CE tel e fax 0823 965394 info@lamasserie.it